martinochiti

martinochiti.com

Suspended Cities - Videomapping during Musica W Festival from Martino Chiti on Vimeo.

Suspended Cities - Videomapping during Musica W Festival,
Castellina Marittima 13-17 agosto 2014.

"Arrivando a ogni nuova città il viaggiatore ritrova un suo passato che non sapeva più d’avere:l’estraneità di ciò che non sei più t’aspetta al varco nei luoghi estranei e non posseduti."
Italo Calvino, Le città invisibili

10 città differenti, come qualunque città, tutte diverse, ma adesso uguali, sospese in un tempo qualunque, nel non-luogo in cui si transita ma non si abita. Sospesi.

—————————

“When approaching a new city, the traveller finds a long forgotten past: the extraneousness of what you no longer are awaits you in extraneous and non-possessed places”
Italo Calvino, Le città invisibili

10 cities, like every city, different one from the other, but now the same, somewhere suspended, in the non-place where we pass by without living in. Suspended.

—————

martinochiti.com

Crowdfunding: Proyecto Infancia @ Livorno from Martino Chiti on Vimeo.

Proyecto Infancia organizza corsi di fotografia per bambini dai 7 ai 12 anni in diversi luoghi del mondo, in luoghi critici dove è necessario che i bambini sviluppino la loro personale visione per il diritto a un infanzia migliore.
I bambini stessi sono spinti a fotografare autonomamente, liberi di usare come meglio credono l’oggetto fotografico.
Adesso vogliamo portare il progetto a Livorno lavorando con i bambini figli di immigrati, in modo che siano loro a darci una visione inedita di quello che è la città ai loro occhi.

Supportate questo progetto facendo una donazione!
Proyecto Infancia: unendo confini!

proyectoinfancia.com

APPALOOSA SUMMER TOUR W/ LIVE VISUAL IS COMING.

Suspended Cities - Santiago de Chile

On the underside

Suspended Cities - Santiago de Chile

CHILE, 2014

CHILE, 2014

23 anni fa guardavo delle fiamme lontane in mare dalla terrazza della mia vecchia casa. #iosono141.

Llegamos para quedarnos:
la nuova generazione politica cilena

Il 2011 è stato un anno cruciale nel Cile della post-dittatura.
Per una nazione che possiede una delle economie più stabili dell’America Latina,
l’educazione privata cilena (la più costosa al mondo) è una delle principali
cause delle immense disuguaglianze sociali di questo paese.
Centinaia di migliaia di studenti sono scesi in piazza per chiedere un’ istruzione pubblica, gratuita e di qualità.
Manifestazioni in tutto il paese hanno messo in crisi il governo di destra di Sebastián Piñera.
Da allora il movimento studentesco è diventato uno dei più influenti tra gli attori politici nazionali.
Oggi, 11 marzo 2014, col cambio al nuovo governo Bachelet,
alcuni dei giovanissimi leader di quei movimenti entrano al Congresso da deputati.

VAJONT 63-13 from Martino Chiti on Vimeo.

Il 9 ottobre 1963 alle 22:39 una frana si stacca dal monte Toc e si riversa nel bacino artificiale creato dalla diga del Vajont, alta 265 m e larga 27. La diga resiste, si forma un onda di 50 milioni di m3 d’acqua che distrugge a valle Longarone e i paesi adiacenti e a monte buona parte di Erto e Casso. In circa 4 minuti muoiono più di 2000 persone.

Oggi Longarone appare una città che vive in un limbo, priva di una vera identità.
Casso è abitata da 17 persone che non se ne sono mai andate oltre ad ospitare un moderno centro di arte contemporanea, coesistenza di una duplice realtà da cui cercare risposte.
Questo lavoro, solo iniziato, ne raccoglie le testimonianze.

La tragedia del Vajont, causata dall’uomo e dai suoi interessi, è la più grande mai avvenuta in Italia.
Continuano a nasconderne il ricordo e sembra essere vera solo se ti avvicini abbastanza.