martinochiti

martinochiti.com

23 anni fa guardavo delle fiamme lontane in mare dalla terrazza della mia vecchia casa. #iosono141.

Llegamos para quedarnos:
la nuova generazione politica cilena

Il 2011 è stato un anno cruciale nel Cile della post-dittatura.
Per una nazione che possiede una delle economie più stabili dell’America Latina,
l’educazione privata cilena (la più costosa al mondo) è una delle principali
cause delle immense disuguaglianze sociali di questo paese.
Centinaia di migliaia di studenti sono scesi in piazza per chiedere un’ istruzione pubblica, gratuita e di qualità.
Manifestazioni in tutto il paese hanno messo in crisi il governo di destra di Sebastián Piñera.
Da allora il movimento studentesco è diventato uno dei più influenti tra gli attori politici nazionali.
Oggi, 11 marzo 2014, col cambio al nuovo governo Bachelet,
alcuni dei giovanissimi leader di quei movimenti entrano al Congresso da deputati.

VAJONT 63-13 from Martino Chiti on Vimeo.

Il 9 ottobre 1963 alle 22:39 una frana si stacca dal monte Toc e si riversa nel bacino artificiale creato dalla diga del Vajont, alta 265 m e larga 27. La diga resiste, si forma un onda di 50 milioni di m3 d’acqua che distrugge a valle Longarone e i paesi adiacenti e a monte buona parte di Erto e Casso. In circa 4 minuti muoiono più di 2000 persone.

Oggi Longarone appare una città che vive in un limbo, priva di una vera identità.
Casso è abitata da 17 persone che non se ne sono mai andate oltre ad ospitare un moderno centro di arte contemporanea, coesistenza di una duplice realtà da cui cercare risposte.
Questo lavoro, solo iniziato, ne raccoglie le testimonianze.

La tragedia del Vajont, causata dall’uomo e dai suoi interessi, è la più grande mai avvenuta in Italia.
Continuano a nasconderne il ricordo e sembra essere vera solo se ti avvicini abbastanza.

Videoinstallazione “muertes” sulla morte e la fotografia, ispirata a “La camera chiara” di Roland Barthes. Realizzata presso il Teatro C di Livorno il 26 ottobre 2013.
"Ogni immagine fotografica ci presenta due messaggi: uno relativo all’evento fotografato e un altro relativo ad un brusco colpo di discontinuità. Tra il momento registrato e l’istante presente in cui guardiamo, c’è un abisso; la traumatica discontinuità creata dall’assenza o la morte." 
da un saggio su “La camera chiara” di Roland Barthes.
www.martinochiti.com
www.pilarternera.it

Videoinstallazione “muertes” sulla morte e la fotografia, ispirata a “La camera chiara” di Roland Barthes. Realizzata presso il Teatro C di Livorno il 26 ottobre 2013.

"Ogni immagine fotografica ci presenta due messaggi: uno relativo all’evento fotografato e un altro relativo ad un brusco colpo di discontinuità. Tra il momento registrato e l’istante presente in cui guardiamo, c’è un abisso; la traumatica discontinuità creata dall’assenza o la morte." 

da un saggio su “La camera chiara” di Roland Barthes.

www.martinochiti.com

www.pilarternera.it

Martino Chiti-Suspended Cities

7 cities, like every city, all different, but now the same, somewhere suspended, in the no-place where we pass by without living in. Suspended.

Fotoleggendo-Roma, until October 31

Thanx to Tiziana Faraoni, Annalisa Polli, Sarah Carlet, Giulia Foscolo, Elena Hanim Onem, Cristiana Martinelli, Mauro Pelella, Lucrezia Alessia Ricciardi and Lorenzo Lessi.

www.fotoleggendo.it

INDIA TODAY (Trailer Sub Esp) from Martino Chiti on Vimeo.

La fotografia es una expresiòn artistica y también un instrumento de la memoria que nos permite de crear, grabar y reconocer contextos sociales,
creencias y valores en tiempos y sociedades diferentes.

Proyecto Infancia organiza talleres de fotografìa para niños en áreas desfavorecidas de diferentes países.

Los niños es dada la oportunidad de desarollas su propia creatividad disparando fotos con camaras desechables; son empujados a explorar libremente el mundo que les rodea creando su personal visiòn.

La India es un paìs lleno de contadicciones economicas, culturales, religiosas;
La India de hoy se està convertiendo en la potencia con la población mas joven. Pero sin reformar la sanidad, la escuela y la formación profesional, esta ventaja puede transformarse en un desastre.

Questo emerge dall’analisi sociologica dei contesti in cui sono stati realizzati i corsi di Proyecto Infancia, in tre diverse città (Delhi, Varanasi, Daharamsala).

Questo documentario, frutto del nostro lavoro in India, ha lo scopo di finanziare nuovi progetti in altre parti del mondo. Ci proponiamo un duplice obbiettivo: dare l’opportunità ad altri bambini di esplorare se stessi e il proprio potenziale attraverso il mezzo fotografico e realizzare altrettanti documentari che indaghino realtà sociali culturalmente e geograficamente diverse…ma sempre meno lontane da noi.

50 anni fa.

9 ottobre 1963, 22:39, una frana si stacca dal monte Toc e si riversa nel bacino artificiale creato dalla diga del Vajont, alta 265 m e larga 27. La diga resiste. Si  forma un onda di 50 milioni di m3 d’acqua che distrugge a valle Longarone e a monte buona parte di Erto e Casso. In circa 4 minuti muoiono più di 2000 persone.

Oggi Longarone appare una città che vive in un limbo, priva di una vera identità.
Casso è abitata da 17 persone che non se ne sono mai andate oltre a ospitare un moderno centro di arte contemporanea, coesistenza di una duplice realtà da cui cercare risposte.
Questo lavoro, solo iniziato, ne raccoglie le testimonianze.

La tragedia del Vajont, causata dall’uomo e dai suoi interessi, è la più grande mai avvenuta in Italia.
Continuano a nasconderne il ricordo e sembra essere vera solo se ti avvicini abbastanza.
summer13

summer13

INDIA TODAY: PROYECTO INFANCIA (Trailer Sub Ita) from Martino Chiti on Vimeo.

La fotografia è espressione artistica e strumento della memoria che ci consente di riconoscere, creare, registrare realtà e valori culturali in tempi e società diverse.

Proyecto Infancia organizza corsi di fotografia per bambini provenienti da aree svantaggiate in diversi paesi del mondo.
Ai bambini è data la possibilità di sviluppare la propria creatività e di scattare, dando a ciascuno una macchina fotografica usa e getta; sono incoraggiati a esplorare liberamente il mondo che li cIrconda e a fornirne la propria personale visione.

L’India è un paese pieno di contraddizioni economiche, culturali, religiose; possiede una delle maggiori popolazioni di bambini e sarà presto la potenza globale con la popolazione più giovane. Ma senza un’adeguata riforma della sanità e dell’istruzione il vantaggio demografico rischia di trasformarsi in un disastro.
Questo emerge dall’analisi sociologica dei contesti in cui sono stati realizzati i corsi di Proyecto Infancia, in tre diverse città (Delhi, Varanasi, Daharamsala).

Questo documentario, frutto del nostro lavoro in India, ha lo scopo di finanziare nuovi progetti in altre parti del mondo. Ci proponiamo un duplice obbiettivo: dare l’opportunità ad altri bambini di esplorare se stessi e il proprio potenziale attraverso il mezzo fotografico e realizzare altrettanti documentari che indaghino realtà sociali culturalmente e geograficamente diverse…ma sempre meno lontane da noi.

martinochiti.com
proyrctoinfancia.com

——-

Photography is an artistic expression but it is also an instrument of memory that allows us to create,
register and recognize cultural contexts, believes and values in different times and societies.

Today’s India is becoming the power with the youngest population. But without reforming the health,
education and vocational training, this advantage is likely to turn into a disaster.

Proyecto Infancia organizes photography workshops for children
from disadvantage backgrounds in different countries.

All the pictures in this movie were taken by children between 8 and 10 years.

martinochiti.com
proyrctoinfancia.com

18 years ago, July 1995:

an estimated 8000 men and boys
died in Srebrenica, Bosnia.
In Bratunac, a few kilometres far,
there is now a cemetery of 8372 people.